Home
Chi siamo
Cosa facciamo
Essere socio
Notizie
Documenti
Newsletter
Annunci economici
Rassegna stampa
Trasmissione TV
Liste libri di testo
Contattaci


RICERCA
 Ricerca un termine
Ricerca la notizia n.

NOTIZIARIO ASCOM

Archivio 2017
Archivio 2016

MEPA
Clicca qui
per vendere sul MEPA

CONVENZIONI
Ultime novità
sulle convenzioni

FIDIMPRESA VENETO
Vai alla presentazione
Ultime notizie
credito e finanza

ASCOM SERVIZI SRL

Vedi le schede dei nuovi servizi

INFOIMPRESE
www.infoimprese.it
per nome
per prodotti

SNA BELLUNO
Ultime notizie
da SNA Belluno

CHI È CONNESSO
In questo momento ci sono, 16 Visitatori(e) e 1 Utenti(e) nel sito.

Ultimo aggiornamento 18/09/2017 ore 09:57:46

 Stampa Stampa

Tra le novità del Decreto Sviluppo Bis, lo stop al tacito rinnovo Rc auto
 Postato da admin il 14-12-2012 14:38:38
Tra le misure contenute nel decreto Sviluppo bis, votato dalla Camera il lo scorso 13 dicembre, oltre ad  importanti innovazioni su agenda digitale e start up, anche alcuni provvedimenti che interessano il mondo delle assicurazioni.

No al tacito rinnovo
Il contratto di assicurazione obbligatoria della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti non può essere stipulato per una durata superiore all'anno e non può essere tacitamente rinnovato. Toccherà all'impresa informare per tempo sull'imminente scadenza del rapporto contrattuale, non oltre il trentesimo giorno prima della conclusione, mantenendo in corso di validità per quindici giorni dopo la fine del rapporto i termini di garanzia prestati.

Collaborazione tra intermediari
Nell'articolo 22 del decreto dedicata si legge che "al fine di favorire il superamento dell'attuale segmentazione del mercato assicurativo ed accrescere il grado di libertà dei diversi operatori, gli intermediari assicurativi possono adottare forme di collaborazione reciproca nello svolgimento della propria attività anche mediante l'utilizzo dei rispettivi mandati ed anche se agiscono quali monomandatari". Si tratta di una decisa apertura alla possibilità per gli intermediari di muoversi liberamente sul mercato per offrire al cliente il servizio più rispondente alle sue esigenze, al prezzo, e con le garanzie, migliori. La collaborazione è consentita sia tra gli iscritti "nella medesima sezione del registro o nell'elenco a questo annesso, sia tra di loro reciprocamente" purché ne venga data opportuna comunicazione al cliente. Coloro che decidono di perseguire questa strada sono tenuti a rispondere in solido "per gli eventuali danni sofferti dal cliente a cagione dello svolgimento di tale attività, salve le reciproche rivalse nei loro rapporti interni".

Antifrode e Ivass
Sul fronte dell'individuazione e del contrasto delle frodi assicurative, la norma "affida la cura della prevenzione amministrativa delle frodi nel settore dell'assicurazione della responsabilità civile derivante dalla circolazione dei veicoli a motore" all'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo. L'Ivass dovrà provvedere a realizzare un archivio informatico integrato che dovrebbe facilitare l'individuazione di indici di anomalia e possibili frodi. Inoltre il nuovo organismo di vigilanza, controllato dalla Banca d'Italia, dovrà ridurre la burocrazia e favorire il digitale nei rapporti tra compagnie, intermediari e clienti.





ACCESSO SOCI






Sei socio Ascom ma non hai ancora un account?
Registrati ora!

FILO DIRETTO
Scrivi al presidente Paolo Doglioni

SCOPRI L'ASCOM
Sfoglia la brochure

PUBBLICITA'

Vai al sito di Frigotecnica Argenta (S.ta Giustina Bellunese)


TRASMISSIONE TV
L'Ascom in TV
Vai alle puntate
Leggi i sommari

FORMAZIONE
Vai al sito
Ascom Formazione

SERVIZIO LIBRI PAGA
Informazioni
TimeOnLine
Ultime notizie
Area Download

SERVIZI DEL SITO
· Home
· Cerca nel sito
· Classifica Top 10
· Downloads
· Links
· Your Account