Home
Chi siamo
Cosa facciamo
Essere socio
Notizie
Documenti
Newsletter
Annunci economici
Rassegna stampa
Trasmissione TV
Liste libri di testo
Contattaci


RICERCA
 Ricerca un termine
Ricerca la notizia n.

NOTIZIARIO ASCOM

Archivio 2018
Archivio 2017

MEPA
Clicca qui
per vendere sul MEPA

CONVENZIONI
Ultime novità
sulle convenzioni

FIDIMPRESA VENETO
Vai alla presentazione
Ultime notizie
credito e finanza

ASCOM SERVIZI SRL

Vedi le schede dei nuovi servizi

INFOIMPRESE
www.infoimprese.it
per nome
per prodotti

SNA BELLUNO
Ultime notizie
da SNA Belluno

CHI È CONNESSO
In questo momento ci sono, 14 Visitatori(e) e 0 Utenti(e) nel sito.

Ultimo aggiornamento 15/06/2018 ore 09:08:25

 Stampa Stampa

Comunicato Stampa n. 38 del 30 novembre 2017
 Postato da admin il 30-11-2017 14:35:42
LENTIAI, C’È DAVVERO BISOGNO DI UN NUOVO CENTRO COMMERCIALE?
Guido Pante, referente feltrino di Confcommercio, perplesso sulla realizzazione di un’opera in contrasto con le necessità dell’economia del territorio
Mentre l’Amministrazione Comunale di Lentiai sembra aprire le porte alla trasformazione del centro all’ingrosso di Cesana nell’ennesimo ipermercato, Guido Pante, referente del Polo feltrino di Confcommercio, esprime tutte le sue perplessità.

«Abbiamo seguito l’evoluzione procedurale della vicenda e sappiamo che la partita è solo iniziata; non essendoci state ancora deliberazioni formali, riteniamo importante poterci confrontare con l’Amministrazione per comprendere se davvero quest’opera è così importante per l’economia della zona». Volontà di apertura e dialogo, quindi, ma certo perplessità verso soluzioni precostituite e potenzialmente portatrici di effetti dannosi per il territorio.

«L’apertura dell’ennesima struttura di grande distribuzione porterà ancor più difficoltà agli operatori del dettaglio alimentare dislocati nei paesi che svolgono un vero servizio alla popolazione», continua Andrea Dal Pont, presidente del Sindacato Alimentaristi di Confcommercio Belluno. «Molti fattori di crisi li stanno piegando, ma questa potrebbe essere l’ultima tegola che ne determina la chiusura. Un danno non solo per l’economia, ma per tutto il territorio».

Ad ogni modo, il confronto avverrà sui documenti e le procedure: «Interpelleremo il Sindaco e gli Uffici comunali, con i quali peraltro ci siamo già rapportati nei mesi scorsi, per evidenziare alcuni passaggi che riteniamo indispensabili e che pensiamo debbano essere considerati prima di prendere decisioni definitive. In fondo anche la normativa prevede un’interlocuzione con i soggetti rappresentativi, quale è la nostra Associazione: auspichiamo che non sia un’interlocuzione formale, ma aperta alla discussione nel merito delle vicende».





ACCESSO SOCI






Sei socio Ascom ma non hai ancora un account?
Registrati ora!

FILO DIRETTO
Scrivi al presidente Paolo Doglioni

SCOPRI L'ASCOM
Sfoglia la brochure

PUBBLICITA'

Vai al sito di Tieffe srl (Montebelluna)


TRASMISSIONE TV
L'Ascom in TV
Vai alle puntate
Leggi i sommari

FORMAZIONE
Vai al sito
Ascom Formazione

SERVIZIO LIBRI PAGA
Informazioni
TimeOnLine
Ultime notizie
Area Download

SERVIZI DEL SITO
· Home
· Cerca nel sito
· Classifica Top 10
· Downloads
· Links
· Your Account